Pagine

giovedì 30 agosto 2012

I laboratori del mercoledì - giornata conclusiva

Eccoci giunti alla fine dei nostri appuntamenti del mercoledì........
L'estate è volata,   le vacanze stanno terminando e ci stiamo incamminando piano piano verso l'autunno.... proprio per entrare maggiormente in questo clima non più estivo e anticipare la stagione che ci attende ho pensato, per il nostro ultimo appuntamento, di utilizzare i suoi materiali tipici      (in particolare ho pensato al Natale) proponendo la realizzazione di questa semplice ghirlanda-coroncina- segnaposto - portacandela  di pigne
Con filo di ferro le pigne sono state unite tra di loro e chiuse a cerchio, successivamente si è provveduto a dare  l'effetto "brinato" semplicemente spennellando la pigna con il vinavil e cospargendola con sale fino ....l'effetto è garantito, come potete vedere dalla foto!!!
Ed ecco le coroncine fatte dalle mie amiche, ognuna rifinita con un nastro scelto   a seconda del proprio gusto,  tutte però rigorosamente natalizie






E' giunto quindi il momento di salutarci e darci appuntamento all'anno prossimo.........
con questa semplice poesia ringrazio tutte le amiche, vicine e lontane,    che hanno voluto trascorrere con me questi bei momenti..... vi ricordo tutte!!!!
  
GRAZIE,  anche per questo meraviglioso dono che mi è avete fatto  e che mi ha commossa



lunedì 27 agosto 2012

Insieme per Natale... tutto l'anno

Questa volta sono proprio tremendamente in ritardo con la pubblicazione del lavoretto  di   agosto del Sal di Marina

spero di essere perdonata...............  Natale si avvicina, mancano ormai "solo" quattro mesi.... l'arietta qui in montagna comincia a farsi pungente, soprattutto la sera e la mattina e questo permette di cominciare piano piano a calarsi nell'atmosfera natalizia (non me ne voglia chi sta ancora "schiattando" di caldo!!!!!!!!!!!!)
Questo mese ho preparato altri angioletti, il corpo è una pigna sormontata da un colletto fatto arricciando una striscia di stoffa, la testolina è una pallina di legno a cui ho disegnato il viso e applicato i capelli finti.
Sul retro ho applicato le ali che sono praticamente un fiocco fatto con un nastro natalizio e davanti   un cordoncino annodato al centro (le braccia e le mani giunte)




Troverete  qui da Marina l'elenco di tutte le partecipanti al SAL ...... io corro a vedere  se le mie compagne di avventura sono state più sollecite di me nel pubblicare i loro lavori,  vi lascio con alcune foto del mio week- end trascorso sul lago di Como









 

 Il Resegone, la montagna che sovrasta Lecco, citata dal Manzoni proprio all'inizio dei "Promessi Sposi"...
Bellagio, famosa per la sua  pittoresca posizione, proprio sulla ramificazione del lago di Como

Capo Spartivento dove i due rami del lago si separano

 Abbadia Lariana, le sue splendide acque e la sua spiaggia
Varenna con il suo caratteristico reticolo di vicoli che scendono ripidi al lago

 

 


mercoledì 22 agosto 2012

I laboratori del mercoledì - fiori secchi

Il  penultimo laboratorio di questa calda estate aveva come tema la raccolta, l'essicazione dei fiori secchi ed il loro utilizzo nella creazione di semplici segnalibri e bigliettini chiudipacco. Come ho già detto sono una patita dei segnalibro e questi, in particolare, sono i miei preferiti, così naturali e freschi,  per cui ogni volta li propongo e devo dire che sono sempre apprezzati.
Mi diverte raccogliere e seccare i fiori e le foglie,  vedere quali si prestano maggiormente a questa operazione, mantenendo inalterati i colori, anche a distanza di anni e devo dire che i semplici fiori di campo, come le pratoline, le violette ed i ranuncoli sono quelli che maggiormente conservano il loro aspetto originale.
Come sempre le mie amiche si sono sbizzarrite a creare bellissime composizioni floreali con semplici fiori, divertendosi e dimenticando per un momento il caldo che in questi giorni si fa sentire anche qui in montagna:

 Si crea la composizione direttamente sul cartoncino e poi si ricopre il tutto con carta adesiva trasparente.... in questo modo i fiori sono fissati al cartoncino senza usare colla che potrebbe macchiarli e mantengono inalterati i colori nel tempo.




 In alcuni segnalibri è stata creata un'apertura tonda o rettangolare (una specie di finestrella) per dare maggiore risalto ai fiori che possono così essere visti da entrambi i lati.

Aforismi, stralci di poesie o semplici frasi di augurio personalizzano il segnalibro




 Ed infine i fermapacchi natalizi fatti con i rami di felce che richiamano la forma dell'albero di natale con palline di carta velina e stelline argentate

Appuntamento a mercoledì prossimo per la giornata conclusiva......con musica, ricchi premi e cotillon. Ciao ciao

domenica 19 agosto 2012

Compleanni d'agosto

Gioele e Noemi sono nati ad un giorno di distanza uno dall'altra: Gioele il 17 e Noemi il 18 agosto.
Per il loro  quarto compleanno ho ricamato dei   bavaglioli per l'asilo


L'alfabeto, lo gnomo, la casetta degli uccellini sono ricavati da uno schema della Bent Creek. Mi piaceva molto questo alfabeto, un pò fuori dai soliti schemi, e comporre i nomi è stato divertente.


Ho abbinato poi al bavagliolo una casetta per gli uccellini da appendere nella loro cameretta, realizzata in feltro, come quelle fatte nei laboratori creativi del mercoledì di cui al post precedente



rosa per Noemi ........


















e verde per Gioele



Tobia, il mio nipotino,   geloso dei regali ai cuginetti mi ha detto: "Non falli pe li altli, falli solo pel me!"
 Tranquillo, ci saranno anche per te i regali prossimamente!!!

Vi lascio con un caldo, anzi caldissimo saluto dalla montagna (oggi si schiatta anche qui).








martedì 14 agosto 2012

I laboratori del mercoledì - Segnalibri....che passione!!!!

La mia passione per la lettura ha come diretta conseguenza anche la passione per i segnalibri.... odio fare le orecchie nelle pagine per tenere il segno per cui sono sempre rifornita di segnalibri, che siano una semplice cartolina, piuttosto che una bella foglia con i colori dell'autunno o altro (in commercio ne esistono di tutti i generi e per tutti i gusti ma io continuo a preferire quelli "fai da te").
Non potevo quindi non proporre, nei miei laboratori settimanali, la creazione di qualche segnalibro un pò particolare e personale.
Il gruppo che mi segue ha risposto con entusiasmo ed ha affrontato questa ennesima prova dimostrando una passione ed una creatività non indifferenti........ed ecco una carellata di gufetti, topolini e cuoricini
Il   gufetto è stato realizzato in pannolenci ed incollato su un largo nastro di raso




Il segnalibro col cuore in cartoncino ondulato, arricchito con l'inserto di stoffa e tanti nastrini. Il tutorial lo potete trovare  qui



infine il topolino di gomma crepla, con i baffi e la codina di rafia












Qualcuno ha realizzato da sè gli occhi del gufo ed ecco nascere un gufo sonnacchioso

E per finire un insieme di topolini, fatti pensando espressamente ai bambini, con la speranza che questo simpatico segnalibro aumenti in loro la voglia di leggere. 


domenica 5 agosto 2012

Una giornata speciale in Val Loana

La Valle Loana è un grande pianoro posto nel territorio del Comune di Malesco, nel Piemonte settentrionale  a pochi chilometri dal confine con la Svizzera.... è famosa tra gli escursionisti perchè è una delle porte di accesso alla  Val Grande, la più vasta e selvaggia area naturale d'Italia.
 
Una comoda  strada asfaltata   da Malesco in circa 6 km porta all'inizio della Valle Loana. Lo spettacolo che si presenta gli occhi del visitatore è stupendo, il pianoro, diviso in due dal fiume, è veramente ampio, e sullo sfondo si staglia la cima della Laurasca (mt. 2193)
La valle è ricca di comodi sentieri, e la presenza di un agriturismo e di un rifugio ne fanno una meta molto frequentata nel periodo estivo, mentre nel periodo invernale vi si può praticare lo sci di fondo.


Baite, ristrutturate e non, disseminate nel pianoro

la cappelletta    con l'effige di  San Francesco, segno di fede e devozione, recentemente ristrutturata


E poi erica, arnica, campanelle, lamponi in abbondanza , rododendri, carline





















e funghi: Tobia mostra orgoglioso il porcino trovato dal suo papà


Questa giornata, speciale perchè tutta la mia famiglia era riunita, sta volgento al termine.....
  Paco, che ha scorazzato libero nel grande pianoro, sta già pensando al rientro in città

  e a noi non resta che lasciare a malincuore questo piccolo paradiso e ritornare alle occupazioni di tutti i giorni